E’ da 15 anni che la Caritas diocesana svolge un servizio di ascolto e di sostegno alle persone e alle famiglie e di accompagnamento giuridico degli immigrati nel Centro di ascolto di Poggiardo.

L’Arcivescovo Donato Negro insieme con il Consiglio Direttivo della Caritas diocesana hanno pensato di potenziare questi servizi e dargli una sede più accogliente e dignitosa.

Nasce così la “Casa della Carità Santi Martiri di Otranto” in via Duca degli Abbruzzi 7.

In questo luogo saranno a disposizione i seguenti servizi: centro di ascolto, distribuzione alimentare, sportello giuridico per immigrati, Gruppo Davide di sostegno scolastico a minori in difficoltà.

Ci sarà anche un servizio nuovo di Ambulatorio medico dotato di ecografo e di elettrocardiografo. L’ambulatorio vuole essere un ponte verso il servizio pubblico sostenendo soprattutto le persone italiane e straniere che tante volte fanno difficoltà ad accedere alle strutture pubbliche.

Quest’opera è un’altra “piccola luce” accesa sul nostro territorio grazie al contributo ottopermille della Conferenza Episcopale Italiana e della Caritas Italiana. Vuole esprimere l’attenzione e la vicinanza della Chiesa di Otranto ai bisogni della gente ed essere “segno e dono” di quell’Amore che ha le sue radici nel Vangelo e nell’Eucaristia.

I centri di Maglie, di Galatina ed ora questo di Poggiardo sono strategicamente posti sul territorio proprio come segno della Chiesa Diocesana vicina alla gente e alle sue difficoltà soprattutto in questo tempo difficile di emergenza sanitaria, sociale ed economica.

Il 30 ottobre l’Arcivescovo benedirà il nuovo centro.
Nei prossimi giorni vi daremo maggiori dettagli circa gli orari e i servizi.

Sostieni la Caritas Idruntina

Versamento su
Conto Corrente Postale n. 10974731
intestato a Caritas Idruntina P.zza Basilica, 1 - 73028 Otranto (LE)

Bonifico Bancario su
IBAN IT39Y0306909606100000134257
conto intestato a Caritas Idruntina presso Banca INTESA SANPAOLO

PayPal o Carta di Credito