L’esperienza di Suor Mariachiara Ferrari medico che dal 12 marzo al 12 aprile ha offerto il suo servizio professionale presso il Pronto Soccorso dell’ospedale di Piacenza. Sr Mariachiara vive nella Comunità delle Suore Alcantarine di Maglie che sono uno dei pilastri della nostra Caritas Diocesana.

"Cos'è questo per tanta gente?" (Gv 6, 9b) chiede Andrea a Gesù indicando un ragazzo che mette a disposizione i suoi miseri cinque pani e due pesci di fronte alla fame di una folla tanto numerosa. È la stessa domanda impotente che attanaglia i cuori di tante persone che ho incontrato qui, nel pronto soccorso dell'Ospedale di Piacenza, dove il Covid-19 è stato uno Tsunami che ha travolto la popolazione e il sistema sanitario facendoli sentire proprio così: inadeguati nei mezzi e nel personale rispetto alla sproporzione dell'emergenza.

Eppure, come nella pagina del Vangelo, anche qui il poco di ognuno ha fatto sì che oggi si intraveda l'alba del nuovo giorno: il desiderio di non arrendersi, la tenacia di trovare ogni giorno soluzioni nuove per affrontare l'emergenza, la forza di ricominciare anche se nella paura, nella fatica e nello scoraggiamento.

Davvero il miracolo in questo Vangelo Gesù non lo fa da solo. Ma sono la disponibilità e l'ardire di questo ragazzo che rendono possibile il segno che Gesù compie. Allora anche oggi l'umanità ferita ma condivisa di operatori sanitari, di familiari spaventati, di pazienti soli, ha fatto il miracolo: condivisione, prossimità, solidarietà che, sebbene non abbiano tolto morte e dolore, hanno fatto di più, sono state capaci di renderlo abitato. Il miracolo di un prendersi cura da parte di sconosciuti che diventano compagni di avventura, che strappa un sorriso perché quel poco messo insieme continua in fondo a rivelarci, anche quando tutto sembra dire il contrario, che non siamo mai soli.

Un gesto la mia partenza che dal 12 marzo al 12 aprile mi ha visto insieme ai medici di questo ospedale per dire come consacrata e come Caritas di Otranto: #insiemenellastessabarca #siamoconvoi

Sr Mariachiara, francescana alcantarina della fraternità di Maglie

Sostieni la Caritas Idruntina

Versamento su
Conto Corrente Postale n. 10974731
intestato a Caritas Idruntina P.zza Basilica, 1 - 73028 Otranto (LE)


Bonifico Bancario su
IBAN IT39Y0306909606100000134257
conto intestato a Caritas Idruntina presso Banca INTESA SANPAOLO


PayPal o Carta di Credito